VILLA CORDELLINA

    VILLA CORDELLINA

    E’ situata a Montecchio Maggiore ( VI) ed è stata eretta per volontà dell’avvocato Carlo Cordellina Molin. Il disegno è dell’architetto Giorgio Massari, che si ispirò ai moduli palladiani. I lavori di costruzione sono iniziati nel 1735 e si sono conclusi nel 1742 per la villa, mentre le barchesse sono state portate a termine nel 1760. La villa è stata costruita in una zona priva di acqua che invece era indispensabile per il progetto dell’architetto che prevedeva vasche, prati e fontane. Per far fronte a questo problema l’avvocato fece confluire nella zona l’acqua del vicino colle, rendendo così prospera tutta la zona di Montecchio.

    All’interno si possono ammirare gli affreschi di Giambattista Tiepolo eseguiti nell’autunno del 1743.

    La villa è rimasta proprietà della famiglia Cordellina fino ai primi decenni dell’Ottocento, poi è diventata sede di allevamento di bachi da seta e poi un collegio. Nel 1954 la Villa è passata al conte Gaetano Marzotto e poi alla famiglia Lombardi nel 1954 che promosse un’imponente opera di ristrutturazione della villa. Oggi la Villa è proprietà della Provincia di Vicenza che ha provveduto a riportare in luce l’edificio e a risistemare gli edifici.

    La villa è attualmente utilizzata come sede di rappresentanza della Provincia di Vicenza, la quale ha continuato l'opera di restauro intervenendo sugli affreschi del Tiepolo. Il complesso della villa è utilizzato per convegni, concerti ed attività culturali.


    Piazza Cardinal S. Baggio, 7
    36027 Rosà (VI) - Italy

    Cod. Fiscale: 03502360245
    Assessorato alla Cultura

    ALTRE INFORMAZIONI

    © 2020 Ass. Culturale Studio Valore - All Rights Reserved - Powered by Studio Valore
    Image