LA GIORNATA MONDIALE DEGLI OCEANI

    LA GIORNATA MONDIALE DEGLI OCEANI

    La Giornata Mondiale degli Oceani, istituita dalle Nazioni Unite nel 2008, ricorre l’8 giugno di ogni anno. Essa celebra gli Oceani evidenziando come siano di vitale importanza per il nostro Pianeta e come sia indispensabile difenderli dall’inquinamento.

    L’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile ricorda che:

     

    • Gli Oceani del mondo coprono i tre quarti della superficie terrestre, contengono il 97% dell’acqua presente sulla Terra e rappresentano il 99% di spazio, in termini di volume, occupato sul pianeta da organismi viventi;
    • Più di 3 miliardi di persone dipendono dalla biodiversità marina e costiera per il loro sostentamento;
    • Gli oceani contengono approssimativamente 200.000 specie identificate, ma i numeri reali potrebbero rientrare nell’ordine dei milioni;
    • Gli oceani assorbono circa il 30% dell’anidride carbonica prodotta dagli umani, mitigando così l’impatto del riscaldamento globale sulla Terra;
    • Gli oceani rappresentano la più grande riserva di proteine al mondo, con più di 3 miliardi di persone che vi dipendono.

    Tutto questo patrimonio prezioso e’ sempre più minacciato dai cambiamenti climatici, dalla pesca incontrollata, dall’inquinamento e dal disboscamento selvaggio.

    La plastica nei mari ha raggiunto livelli di diffusione enormi e allarmanti. L’inquinamento dei mari uccide i pesci e indirettamente avvelena chi li mangia. L’80% dei rifiuti negli oceani e’ costituito da plastica, soprattutto oggetti monouso come bottiglie, bicchieri e posate. Il WWF riporta che i rifiuti plastici sono pari a 300 milioni di ton/anno, di cui ⅓ è disperso in natura, soprattutto in mare.


    Nel mondo ci sono ben cinque ‘’ISOLE DI PLASTICA’’ (due nell’Oceano Pacifico, due nell'Oceano Atlantico e una nell’Oceano Indiano). La Great Pacific Garbage Patch, a est dell’Oceano Pacifico, e’ formata da circa 79 mila tonnellate di detriti, la sua estensione oscilla tra i 700.000 km² fino a più di 10 milioni di km², un’isola grande quanto la Penisola Iberica. 

    Il nostro Mar Mediterraneo detiene un triste primato, quello di mare più inquinato del mondo.

    Nel Mar Mediterraneo, secondo uno studio del WWF, la plastica rappresenta il 95% dei rifiuti presenti in acqua, sui fondali e sulle spiagge. Il Mediterraneo ha soltanto l’1% delle acque mondiali, ma contiene il 7% delle microplastiche marina: circa 247 milioni di brandelli.

    Le microplastiche, che non sono visibili, sono ancora più pericolose e vengono mangiate dai pesci, causando una irreversibile alterazione del loro dna.

     

     

    Gli Oceani sono minacciati anche dai cambiamenti climatici. L’innalzamento della temperatura del Pianeta, dovuta ad una eccessiva produzione di C02, comporterà oltre a fenomeni estremi come tornadi, incendi e siccità anche l’innalzamento dei livelli dei mari.

    “L’aumento delle temperature, provocano lo scioglimento dei ghiacciai in montagna, nelle  zone polari, le acque dei mari si riscaldano e quando si riscaldano occupano più spazio.

    Come conseguenza Venezia, se l’emissione di Co2 non verrà drasticamente limitata, verrà sommersa di continuo dall’acqua alta, ma anche Miami in Florida, la stessa New York, parte di Londra finiranno sott'acqua. Attualmente gli Oceani aumentano di 3.5 mm il loro livello ogni anno.” ( Luca Mercalli, climatologo)

    Tema di quest’anno della Giornata Mondiale degli Oceani è L’INNOVAZIONE PER UN OCEANO SOSTENIBILE.

    La programmazione della giornata e gli eventi successivi che si svolgono durante la Settimana mondiale dell'Oceano esploreranno le innovazioni in tutte le categorie tra cui tecnologia, infrastrutture di sistema, gestione delle risorse, prodotti di consumo, finanza ed esplorazione scientifica - e illustreranno come queste innovazioni possono essere applicate, il loro potenziale impatto e le risorse necessarie per trasformarle in soluzioni di lunga durata.

    António Guterres, segretario generale delle Nazioni Unite, nel suo messaggio in occasione della giornata ha affermato: “Esorto i governi e tutte le parti interessate a impegnarsi per la conservazione e la sostenibilità degli oceani attraverso l'innovazione e la scienza.”

    Il messaggio e’ chiaro gli Oceani sono di tutti noi e dobbiamo difenderli e preservarli per le generazioni future. 

    https://unworldoceansday.org/2020

    A cura di Barbara D’Allura

     

     


    Piazza Cardinal S. Baggio, 7
    36027 Rosà (VI) - Italy

    Cod. Fiscale: 03502360245
    Assessorato alla Cultura

    ALTRE INFORMAZIONI

    © 2020 Ass. Culturale Studio Valore - All Rights Reserved - Powered by Studio Valore
    Image